Riqualificazione giardini pubblici

Pubblicato il: 22 Marzo 2019 Comunicato stampa

Da lunedì 25 marzo inizieranno i lavori di installazione di nuovi giochi in tre parchi urbani di Santa Croce sull’Arno e Staffoli. Si tratta di un intervento del valore complessivo di 60.000 euro che si tradurrà nella riqualificazione completa di tre giardini pubblici inseriti in contesti urbani caratterizzati da un importante bacino di utenza. I giardini riqualificati saranno quelli in via del Volontariato, in piazza Matilde Serao, a Santa Croce sull’Arno, e il Parco della Rimembranza a Staffoli.

In ognuna di queste tre aree verrà realizzata una composizione di quattro nuovi giochi, costituiti rispettivamente da un’altalena, un gioco con scivolo e castello, due giochi a molla per i bambini più piccoli, tutti in acciaio inox e che rispettano le normative in tema di sicurezza; gli spazi saranno, inoltre, dotati di regolamentare pavimentazione anti-trauma, laddove necessaria.

Parallelamente a questi interventi è stato avviato, già nei giorni scorsi, un lavoro di recupero delle panchine esistenti in queste aree e nei giardini sull’Arno e in quelli di piazza Pasolini. Sono state inoltre acquistate 13 nuove panchine che andranno a sostituire quelle non recuperabili, tre delle quali di colore rosso, che troveranno ubicazione ai giardini sull’Arno, in piazza Pasolini e nel Parco della Rimembranza, a testimoniare, simbolicamente, l’impegno dell’Amministrazione nei confronti della lotta alla violenza di genere.

Si tratta di un intervento che aggiunge un tassello nella costruzione di quella che pensiamo possa essere una Santa Croce più bella e che si inserisce anche nel percorso di una Santa Croce più giusta, non soltanto perché restituisce nuova vita e nuova fruibilità a tre zone del nostro Comune molto frequentate, ma anche perché l’investimento è stato possibile grazie alle nostre politiche attive sul tema dell’accoglienza e dell’uguaglianza. Dei 60.000 euro che costituiscono il costo complessivo dell’investimento, infatti, 40.000 euro arrivano da un contribuito che il Ministero degli Interni, negli anni scorsi, ci ha erogato per il nostro impegno sulle politiche di accoglienza; risorse che sono state destinate al nostro Comune, così come a tutti i Comuni che in questi anni si sono resi disponibili ad attivare progetti SPRAR (Sistema Protezione Richiedenti Asilo e Rifugiati), percorsi di accoglienza e integrazione per le persone richiedenti asilo e rifugiati che arrivano in Italia fuggendo da luoghi di guerra o di persecuzione.

Abbiamo ritenuto che fosse una scelta importante far ricadere queste risorse sulla qualità urbana, avviando così un processo virtuoso in cui l’umanità e la giustizia sociale hanno preso plasticamente e simbolicamente forma, traducendosi anche in occasioni concrete per il territorio.

 

Santa Croce sull’Arno, 21 marzo 2019

Fonte: Ufficio Comunicazione Comune di Santa Croce sull'Arno

© 2015 Comune di Santa Croce Sull'Arno - Centralino: 0571 38991 | Fax: 0571 30898 | Email: comune.santacroce@postacert.toscana.it